Le prime volte che hai spuntato un integratore pre-allenamento, probabilmente ti sei sentito come Bruce Banner nel traffico: il tuo corpo scorre con energia, ogni muscolo del tuo corpo si sente sovralimentato, e improvvisamente stai martellando i rappresentanti nella sala pesi alle sei del mattino.

Ma dopo alcune settimane di dolce, dolce pre-allenamento, improvvisamente non stai più uscendo dai tuoi pantaloncini da palestra. Infatti, la stessa dose pre-allenamento non fornisce molto di più di un ronzio bambino.

Cosa dà?

Parte di esso è semplicemente psicologico: gli esseri umani sono notevolmente abili a percepire e adattarsi ai cambiamenti nei nostri ambienti, spiega il biochimico nutrizionale Shawn Talbott, Ph. D., L. D. N., autore di Una guida per comprendere gli integratori alimentari. Quando stai correndo a vuoto e inizi a prendere un integratore pre-allenamento, la spinta in energia fisica, concentrazione mentale, resistenza e flusso sanguigno sono tutti sentimenti nuovi di zecca. “Percepiamo questo cambiamento molto drammaticamente le prime volte che accade, ma poi ci abituiamo alla sensazione, quindi gli usi successivi dello stesso prodotto alla stessa dose si sentiranno” meno “in termini di grandezza dell’effetto”, spiega.

Ma c’è anche un cambiamento fisiologico e biochimico: quando prendi la stessa formula pre-allenamento quasi ogni giorno, i tuoi recettori cellulari diventano saturi e le terminazioni nervose desensibilizzate, entrambe riducono l’entità di quegli effetti, spiega Talbott.

È inevitabile-il tuo corpo e il tuo cervello si abitueranno alle dosi iniziali di caffeina, arginina, beta-alanina e niacina abbastanza rapidamente (entro poche settimane), dice. Ma è probabilmente il condizionamento della caffeina che ti sta colpendo più duramente, dal momento che l’energia inestimabile è il vantaggio più comune delle supp pre-allenamento.

La maggior parte dei ragazzi si basa su una soluzione semplice: prendere di più. Ma accumulando sulla polvere non risolverà gli effetti opacizzanti. Una volta che quei recettori cellulari sono saturi e terminazioni nervose desensibilizzate, le spinte non sono così potenti. “Passando da zero a 100mg di caffeina fornirà un notevole aumento di energia per la maggior parte delle persone, ma poi fino a 150mg offre solo una frazione in più—e fino a 200mg solo una frazione in più di questo, arrivando infine al punto, sopra 200mg, dove la tensione e l’ansia iniziano a contrastare i benefici energetici della caffeina”, spiega Talbott.

Un’opzione migliore: Ritardare quella sensazione opacizzante fin dall’inizio scegliendo una formula pre-allenamento che ha meno di 100mg di caffeina per porzione, così come ingredienti che estendono la durata della caffeina, come l’arginina, un potenziatore del flusso sanguigno, o ingredienti che aumentano la concentrazione, come tirosina e BCAA.

Quindi, come si ottiene la spinta indietro? “Se il tuo integratore pre-allenamento preferito non funziona per te come una volta, spegnilo per due o tre giorni”, raccomanda Talbott. Questo è probabilmente un buon consiglio in ogni caso, dal momento che l’assunzione di un integratore pre-allenamento regolarmente è stato confermato sicuro solo per un massimo di 28 giorni. Prendere un pre-allenamento più a lungo non è pericoloso-è solo che i ricercatori devono ancora studiare periodi più lunghi di utilizzo in un ambiente clinico.

Un’altra opzione, “Prova un’altra formula che funziona attraverso meccanismi diversi”, dice Talbott. La maggior parte dei supps pre-allenamento miscela caffeina, beta-alanina e arginina, quindi considera una formula che fornisce energia da diversi ingredienti. Talbott ha formulato un tè stimolante che combina l’efedra-il tipo legale-e la corteccia di pino della Nuova Zelanda per fornire più energia mentale per il tuo allenamento rispetto al tipo total-body che senti con la tipica miscela PWS.

Considera anche una formula con yerba mate naturalmente energizzante, che uno studio britannico ha trovato può anche aiutare ad aumentare l’ossidazione dei grassi senza compromettere la potenza durante un allenamento aerobico; La ricerca brasiliana dice che yerba mate può aiutarti a recuperare da una sessione di forza più velocemente.

Per accedere a video esclusivi di equipaggiamento, interviste a celebrità e altro, iscriviti su YouTube!

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.