Quando pensiamo alla gastronomia ungherese, il formaggio potrebbe non essere la prima cosa che viene in mente. Vino, certo, paprika, certo, lángos, assolutamente, ma formaggio? Bene, a quanto pare, c’è molto potenziale nell’industria casearia ungherese, e ci sono premiati formaggi ungheresi là fuori. Vediamone tre.

Anche se gli ungheresi consumano circa la metà della quantità di formaggio come fanno i francesi, amiamo ancora questo particolare prodotto caseario. Se vai in qualsiasi supermercato in Ungheria, vedrai una selezione piuttosto ampia di tutti i tipi di formaggi. Tuttavia, la maggior parte di questi formaggi non sono ungheresi, e anche la maggior parte di quelli ungheresi sono di solito solo le versioni rip-off di tipi di formaggio stranieri popolari.

Un po ‘ di storia

In Ungheria, la produzione del formaggio come la conosciamo oggi è iniziata nel xviii secolo. Tuttavia, gli ungheresi hanno fatto il formaggio molto prima. Una prima forma di produzione del formaggio era già presente in Ungheria già nel 13 ° secolo, e abbiamo utilizzato principalmente latte di pecora per la produzione. Entro la fine del 18 ° secolo, c’erano molte aziende lattiero-casearie in Ungheria che producevano e trasformavano il latte su base regolare. All’inizio, il formaggio era fatto solo con latte crudo, risultando in un formaggio gonfio con molti buchi. La tecnologia di stagionatura è arrivata più tardi, il che ha portato all’introduzione di molti nuovi tipi di formaggio.

Nel 2018, la produzione di formaggio ungherese di qualità è in aumento. Nell’estate del 2017, tre tipi di formaggio ungheresi sono stati scelti per essere tra i migliori formaggi del mondo al concorso di formaggi più prestigioso del mondo: Mondial du Fromage tenutosi in Francia. Nella categoria dei formaggi a pasta dura, il primo e il secondo erano entrambi formaggi ungheresi: Ranolder e Pater. Il formaggio chiamato Panarella è arrivato terzo nella categoria semi-dura. Esaminiamo questi tre importanti tipi di formaggio ungheresi nel resto dell’articolo.

Ranolder

 formaggio cibo gastronomia
Foto: www.sumegtej.hu di Norbert Mészáros

Questo particolare formaggio prende il nome da János Ranolder vescovo di Veszprém, che contribuì a potenziare l’agricoltura della zona, in particolare la viticoltura e la vinificazione. Gli ingredienti di cui è fatto Ranolder sono tutti prodotti localmente.

L’aroma particolare del formaggio è dovuto al latte di altissima qualità, alla flora batterica e al lungo processo di maturazione.

Questo formaggio ha un sapore e un aroma straordinari, dopo tutto, ha vinto il primo posto nella categoria dei formaggi a pasta dura al Mondial du Fromage, dove ha avuto, tra gli altri, concorrenti francesi e italiani. Il Ranolder è un formaggio a pasta dura stagionato interamente artigianale, dal colore ocra chiaro.

Il Ranolder è prodotto dal caseificio Sümegtej in attività dal 1993. Lo stesso caseificio produce anche il formaggio successivo.

Panarella

formaggi alimentari gastronomia
Foto: www.sumegtej.hu di Norbert Mészáros

La Panarella è un formaggio italiano prodotto dalla latteria Sümegtej. È un formaggio semiduro con un breve processo di maturazione (solo 6 settimane). Il caseificio ha introdotto questo prodotto solo nella primavera di 2017, pochi mesi dopo ha già vinto il terzo posto nella categoria semi-dura al Mondial du Fromage. Il formaggio Panarella ottiene il suo sapore speciale dalle muffe bianche sulla sua crosta rugosa e la sua consistenza cremosa dalla flora batterica unica e dal processo di stagionatura. Il formaggio ha un sapore dolce.

Páter

Magyaralmási Agrár Ltd produce Páter. Il caseificio è stato istituito nel 2014. Páter è fatto utilizzando le istruzioni del 19 ° secolo. Il Páter è un formaggio a pasta semidura, pieno di grassi e con fori.

formaggio cibo gastronomia
Foto: Facebook.com / Almási-tejtermékek-1508493776086829/

Il formaggio passa attraverso un lungo processo di maturazione (6-18 mesi) posto sulla cima di tavole di pino. Il formaggio ha un colore giallo paglierino, è facile da tagliare, flessibile e si scioglie in bocca. Questo particolare formaggio si inserisce bene nella gastronomia ungherese; si sposa bene con carni o piatti vegetariani, è ideale per friggere e buono in panini.

Immagine in primo piano: www.sumegtej.hu di Norbert Mészáros

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.