Esagramma 52, Seda

Guardando lontano

Antico carattere Cinese 'gen', di mostrare una persona con un grande occhio

Antico carattere Cinese 'gen', di mostrare una persona con un grande occhio

Esagramma 52 è chiamato gen, 艮, e così anche il trigramma che raddoppiato per rendere l’esagramma. Si traduce come ‘guardare lontano’: nel personaggio antico, si può vedere una figura umana invertita con un grande occhio. Al giorno d’oggi, a quanto pare si traduce anche come ‘duro, difficile da masticare’ – qualcosa che resiste.

::|

::|

Il trigramma gen è conosciuto come’ montagna ‘ – si può capire perché dalla sua forma – e in primo luogo significa fermarsi. L’esagramma è formato da due montagne, e mi sembra diviso in due scatole separate.

Nome e struttura si fondono nello spettro di significato dell’esagramma: la sua posizione principale è non rispondere, relazionarsi o reagire – non essere spostato. A volte questo sembra ostinazione, a volte come la quiete della meditazione.

Stilling-non un errore

L’Oracolo dice,

‘Stilling la schiena,
Non afferrare il vostro sé.
Muoversi nelle tue stanze,
Non vedere la tua gente.
Non è un errore.’

Come spesso accade quando Yi dice che qualcosa è “non un errore”, sta descrivendo qualcosa che tendiamo automaticamente a pensare che debba essere un errore. Sicuramente come esseri sociali buoni e sensibili dovremmo sempre essere consapevoli di sé e sempre in sintonia con le altre persone, specialmente quelle nelle nostre case? No, dice Yi, non sempre: ora, va bene non afferrare te stesso o vedere la tua gente.

Il vecchio personaggio di “afferrare” ha a che fare con i cani da caccia, quindi questo significa non cercare di dare la caccia e catturare te stesso. Penso a questo per lo più come non essere consapevole di sé-non inseguire e ripensare ogni pensiero. (Chi altro ha avuto l’esperienza di cercare di meditare e finire per pensare a come stanno pensando a come stanno pensando?) Non tutte le reazioni devono essere monitorate. Fai la schiena ancora-naturalmente, la schiena si terrà ancora del tutto naturale, soprattutto se si smette di cercare di girare intorno e guardarlo.

Muoviti nelle tue stanze senza vedere o incontrare la tua gente. I primi commentatori cinesi, a partire da Wang Bi, vedevano questo come persone con le spalle voltate, inconsapevoli l’una dell’altra e quindi irreprensibili libere dal desiderio di incontrarsi. Non desideri ciò che non puoi vedere – e quindi non devi imporre restrizioni forzate, che darebbero origine al male. Questo mi ricorda irresistibilmente la saggezza, per me, di non avere la torta in casa: quando è lì, chiama il mio nome tutto il tempo. Lontano dagli occhi, lontano dalla mente.

Nel meraviglioso I Ching di RJ Lynn, imparo che Wang Bi pensa che l’esagramma inizi con “non afferrare l’altra persona”; Cheng Yi pensa che non stia afferrando te stesso. In entrambi i casi, l’idea è di tenere la schiena girata in modo da “arrestare la risposta emotiva alle cose, impedire il funzionamento del desiderio” (Kong Yingda).

A questo aggiungerei che non si tratta solo di arrestare il desiderio, ma di tutte le reazioni emotive, impedendo anche il funzionamento di rabbia, shock, paura e – non ultimo-ansia sociale: che hanno bisogno costantemente di ripensare tutto alla luce di come le altre persone potrebbero reagire. Le “stanze” in questione, dove possiamo tranquillamente non vedere le persone, possono essere sia interne che esterne.

Questo ci riporta alla forma dell’esagramma: montagne interne ed esterne, definendo i loro spazi separati. Anche gli autori del Tuanzhuan, Commento al Giudizio, sembrano aver avuto la sensazione che l’esagramma fosse diviso in due: “Quelli sopra e quelli sotto sono in opposizione”, scrissero delle righe, ” e non hanno nulla in comune.'(Wilhelm / Baynes)

Apparentemente, questo si riferisce alla mancanza di corrispondenza tra le linee equivalenti nei due trigrammi (1 con 4, 2 con 5, 3 con 6): le linee yang corrispondono a quelle yin; due linee yang o due yin non corrispondono, in modo che con due trigrammi di montagna identici, non corrispondono due linee. Solo, ovviamente, questo è altrettanto vero per tutti gli otto esagrammi fatti di un trigramma raddoppiato, ma solo menzionato per questo.

Il potere di Stilling

Esagramma 52 segue, ed è accoppiato con, Esagramma 51, Shock. Questa è una coppia inversa, il che significa che c’è davvero un solo modello di linee qui-è solo che cambiamo la nostra prospettiva, e la guardiamo prima da un’estremità, poi dall’altra:

|::|::

::|::|

In effetti, puoi vedere l’Esagramma 52 presente già nell’Oracolo di 51:

‘Shock, creando successo.
Arriva lo shock, la paura e il terrore.
Ridendo parole, urlando e urlando.
Lo shock diffonde la paura per cento miglia.
Qualcuno non perde il mestolo sacro e la libagione.’

L’officiante che non perde il mestolo sacro o la libagione in mezzo a tutto il panico sta già fermo. (Ci sono altre coppie di esagrammi in cui una contiene o implica l’altra, ma questo potrebbe essere l’esempio più chiaro.)

La sequenza dice,

‘Le cose non possono finire con agitazione; fermarli.’

Esagramma 51 agita tutto e invia increspature e scosse di assestamento. Mette in moto le cose, ma è l’inizio, non il completamento. Per riprendersi da un grande shock, devi anche fermarti. Una volta ho letto che la consulenza che esortava le persone ad affrontare un trauma esplicitamente, subito dopo l’esperienza, in realtà ostacolava il loro recupero. Non è un errore per 52 seguire 51; bloccare le cose va bene.

Uno stato costante di eccitazione non va da nessuna parte o completa nulla, come un cuore in fibrillazione non può pompare in modo efficiente. Il movimento deve essere bilanciato con la quiete. Inoltre, non puoi cambiare direzione senza fermarti prima per recuperare il tuo equilibrio.

Più saggezza dal Tuanzhuan a Wilhelm/Baynes:

‘Quando è il momento di fermarsi, allora fermati.
Quando è il momento di avanzare, quindi avanzare.
Così movimento e riposo non perdere il momento giusto,
E il loro corso diventa luminoso e chiaro.’

Quindi sembra che lo scopo di fermarsi sia trovare una rotta chiara e chiara. Spesso nella Sequenza di Yijing, lo sconvolgimento e il cambiamento caotico sono il preludio a un maggiore equilibrio – qualcosa che durerà. (Pensate a 49/50, o 59/60.)

In questa particolare parte della Sequenza, l’elaborazione del cambiamento e la ricerca della stabilità sono particolarmente importanti. L’esagramma 49 ci ricorda il rovesciamento della secolare dinastia Shang; Esagramma 50, la nave, fonda il nuovo. 51 e 52 stanno elaborando questo cambiamento; allo stesso modo, i trigrammi raddoppiati di 57/58 stanno elaborando il dramma a Feng e Yi negli esagrammi 55 e 56.

Nel drammatico cambiamento da Shang a Zhou regola, c’era anche la continuità: matrimoni misti tra le due famiglie significava che gli Zhou potevano continuare le offerte ancestrali Shang – non perdere il mestolo sacro o libagione. Forse dopo un intenso periodo di seguire il loro mandato-guida celeste e vittorie fatate-avevano un bisogno particolarmente forte di tenere saldamente ciò che era sacro e stare fermi.

Il potenziale interiore di Stilling

Ho menzionato come i due trigrammi dell’esagramma 52 non si relazionano tra loro. Ma l’immagine dipinge un’immagine diversa:

‘Montagne unite. Stilling.
Un nobile riflette, e non esce dalla sua situazione.’

Non solo due montagne, ma montagne unite. La quiete interiore si unisce alla quiete esteriore: riflettendo tranquillamente, e rimanendo messo. ‘Coming forth’ è l’azione del trigramma zhen, Shock – Esagramma 51 del trigramma raddoppiato. 52 riflette e non prende l’iniziativa e cerca di creare il cambiamento.

Ecco una connessione intrigante: il carattere ‘unito’ è jian, 兼 , la componente fonetica del nome di Esagramma 15, 謙 : Integrità. (Questa è la parte antica del nome: ora, Esagramma 15 è chiamato ‘parole’ + ‘unito’, ‘integrità’, ma in origine sarebbe stato semplicemente ‘unito’, e la gente avrebbe capito quale dei significati del carattere applicato.)

Si può vedere il collegamento tematico: avere Integrità è tenere insieme la verità; questa è l’azione di un meditatore, che riposa nella consapevolezza, che tiene insieme il momento presente e non “esce dalla sua situazione”.

E c’è anche un collegamento strutturale: l’esagramma 15 differisce da 52 solo nella sua sesta riga, il che significa che condividono un esagramma nucleare: 40, Rilascio. Il nucleare può essere visto come il “seme” contenuto all’interno dell’esagramma originale, come il DNA dell’esagramma. Quindi l’integrità è un modo per portare il Rilascio all’espressione, e lo Stilling è un altro. Per essere in grado di muoversi liberamente, scegliendo la tua direzione, devi prima diventare completamente immobile.

 Montagne attraverso la nebbia

Montagne attraverso la nebbia

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.