L’isola di Lombok fa parte della provincia di Nusa Tenggara occidentale, Indonesia. Geograficamente, questa provincia è separata dalla terraferma dell’Indonesia e la distanza da Giacarta (la capitale dell’Indonesia) è un volo di 2 ore. D’altra parte, la popolazione totale nell’ovest di Nusa Tenggara è di quasi 5 milioni, il 65% rimane nell’isola di Lombok (National Statistics Bureau, 2020). Secondo il numero relativamente elevato di popolazione, molti tipi di casi medici si trovano in quest’isola, tra cui l’emangioma nasale sottocutaneo. Diversi pazienti di quest’isola che hanno avuto bisogno di cure avanzate o ad alta tecnologia hanno rifiutato di essere indirizzati ad altri ospedali al di fuori di Lombok. La consultazione ripetuta è anche uno degli ostacoli su quest’isola. Fattori economici ed educativi influenzano la decisione se seguire la raccomandazione del medico. Questi fattori sono riflessi dall’indice di sviluppo umano nella provincia occidentale di Nusa Tenggara, che ha dimostrato che l’isola è stata classificata al 29 ° posto tra le province 34 dell’Indonesia .

Un emangioma può verificarsi in ogni parte del corpo, ma l’area più comune è la regione della testa e del collo . Emangioma intorno alla zona nasale si verifica in circa il 15,8% dei casi di emangioma facciale. L’emangioma sottocutaneo è il più raro tra gli altri tipi di emangioma. Tuttavia, è comune nell’emangioma nasale . L’emangioma nasale può causare problemi funzionali, come ostruzione nasale, alterazione della valvola nasale, ulcerazione e distruzione della cartilagine nasale in crescita. C’è anche una conseguenza psicosociale dell’emangioma nasale nei bambini in crescita .

La diagnosi di emangioma può essere spesso basata sull’anamnesi del paziente e sull’esame clinico . Tuttavia, il lavoro di imaging è necessario per confermare la natura vascolare e identificare i componenti venosi, arteriosi e linfatici, nonché il coinvolgimento di strutture più profonde e connessioni intracraniche. Un risultato negativo di una TAC per chiarire la connessione tra la massa e il sistema nervoso centrale non esclude la connessione intracranica . Vilanova et al. preferito utilizzare la risonanza magnetica e angiografia a risonanza magnetica per differenziare il tipo di emangioma a causa della sua capacità di confermare la diagnosi, determinare l’entità dell’anomalia, classificare la lesione in modo appropriato, e documentare le anomalie associate .

Nell’ospedale regionale di West Nusa Tenggara a Lombok, gli autori hanno trovato due casi di emangioma dorsale nasale in pazienti di età molto diverse. La diagnosi di emangioma era basata su un esame fisico e supportata dalla scansione TC per esplorare il coinvolgimento di strutture più profonde e connessioni intracraniche. La TAC non ha mostrato alcuna connessione tra la massa e le strutture intracraniche. La biopsia non è stata eseguita in entrambi i casi, a causa del rischio di sanguinamento; tuttavia, l’esame istopatologico postoperatorio è stato fatto. L’esame istopatologico ha mostrato un tessuto coperto da cellule epiteliali squamose e c’era una proliferazione di grandi arterie all’interno, che contenevano eritrociti(Fig. 3). Questa scoperta istopatologica ha supportato la diagnosi finale in entrambi i casi ed è stata simile a una relazione in India . Attualmente, la proteina Glut-1 (proteina di trasporto del glucosio 1), un marker immuno-istochimico espresso in emangiomi infantili classici, contribuisce alla diagnosi di emangioma quando l’esame istopatologico classico è impossibile . Inoltre, Glut-1 può essere utilizzato per differenziare emangioma infantile da altre anomalie vascolari .

Le opzioni di trattamento per l’emangioma nasale sono interventi farmacologici, chirurgici o laser . Un laser è indicato solo per il trattamento delle lesioni precoci per prevenire un’ulteriore crescita nei casi di emangioma involutivo e non è utile per le strutture più profonde. Il corticosteroide è il trattamento di prima linea per l’emangioma nasale e ha pochi effetti collaterali se usato come corticosteroide sistemico . L’altro trattamento conservativo nel paziente pediatrico è il propranololo. Il trattamento deve essere somministrato per almeno 5 mesi; inoltre, il risultato di questo trattamento potrebbe essere parziale o buono. Tuttavia, ci sono diversi effetti collaterali del propranololo, in particolare disturbi del sonno . La chirurgia è necessaria per l’emangioma nasale per evitare la distruzione della cartilagine. Nei bambini, si raccomanda di eseguire un intervento chirurgico tra 1 e 2 anni per ridurre la probabilità di recidiva e cicatrici . Gli autori attuali non hanno utilizzato i laser, a causa di limitazioni nella tecnologia e nelle risorse umane. Corticosteroide e propranololo non erano fattibili, a causa della lunga durata del tempo di trattamento e degli effetti collaterali; quindi, gli autori hanno preferito eseguire un intervento chirurgico come scelta del trattamento.

Diverse tecniche e approcci sono usati per trattare l’emangioma sottocutaneo. L’approccio ellittico o ellittico della linea mediana è uno dei metodi semplici per la gestione di questi casi. Ci sono diversi vantaggi e svantaggi di questo metodo. I vantaggi sono un approccio semplice e diretto al tumore e alle arterie con un’incisione relativamente piccola; tuttavia, cicatrici possono verificarsi dopo l’intervento chirurgico e potrebbe avere conseguenze estetiche. In un paziente pediatrico, gli autori hanno utilizzato un’incisione ellittica a causa delle dimensioni medie del tumore. D’altra parte, in un paziente adulto, gli autori hanno eseguito la rinotomia con un’incisione laterale estesa da un’incisione ellittica a causa della maggiore dimensione della massa e dei vasi sanguigni. Ciò ha portato a sanguinamento più abbondante nel paziente adulto. Gli autori hanno utilizzato questo approccio per la sua semplicità e versatilità per quanto riguarda la riduzione al minimo della rimozione dei tessuti, del movimento della pelle e della lunghezza dell’incisione. I risultati dell’intervento chirurgico dopo 5 mesi e 3 mesi nei pazienti adulti e pediatrici, rispettivamente, sono mostrati in Fig. 4. Cicatrici minime sono state lasciate dall’incisione; eppure, entrambi i pazienti hanno detto che il risultato era buono. Inoltre, questo risultato è comparabile con i risultati di altre relazioni .

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.