Sei alle prese con una forma di orgoglio? Abbiamo delineato un processo in cinque fasi per aiutarti a cambiare e guarire in questo settore della tua vita. Prenditi tutto il tempo necessario con ciascuno dei passaggi inclusi di seguito.

Passo 1: Adotta una visione corretta di Dio

Quando hai una visione distorta di chi è Dio, non Gli darai la riverenza e il rispetto che Gli sono dovuti. Di conseguenza, la tua arroganza sarà libera di svilupparsi finché non subirai le conseguenze del tuo orgoglio.

Considera alcune verità su Dio che ti aiuteranno con il tuo problema di orgoglio:

  • Dio è infinitamente superiore a noi. Lui è assolutamente perfetto e noi non lo siamo.

Come può un mortale essere innocente davanti a Dio? Qualcuno nato da una donna può essere puro? Dio è più glorioso della luna; Egli brilla più delle stelle. In confronto, le persone sono vermi; noi mortali siamo semplici vermi. (Lavoro 25:4-6)

  • Dio ha l’autorità suprema su di noi. Egli determina il nostro futuro eterno.

Quanto puoi essere sciocco? Egli è il Vasaio, ed è certamente più grande di te, l’argilla! La cosa creata dovrebbe dire di colui che l’ha fatta: “Non mi ha fatto?”Un barattolo dice mai:” Il vasaio che mi ha fatto è stupido?”(Isaia 29:16)

Se tendi a pensare troppo bene a te stesso, concentrati maggiormente sulla grandezza di Dio. Intraprendi uno studio biblico sulla natura di Dio, specialmente sulla Sua maestà e potenza. Chiedi a Dio di rivelarti più chiaramente.

Passo 2: Rivedi le tue false credenze

Dio vuole che il Suo popolo sia un esempio vivente del Suo amore per gli altri. Eppure l’orgoglio è il singolo più grande ostacolo per amare le persone. Rifletti sui tuoi atteggiamenti con l’aiuto delle domande che seguono.

  • Pensi di essere meglio di altri?

Cosa ti dà il diritto di esprimere un simile giudizio? Cos’hai che Dio non ti ha dato? E se tutto ciò che hai è da Dio, perché vantarti come se non fosse un dono? (1 Corinzi 4:7)

  • Pensi di essere indispensabile?

Per la grazia che mi è stata data dico a ciascuno di voi: Non pensare a te stesso più di quanto dovresti, ma piuttosto pensa a te stesso con sobrio giudizio, secondo la misura della fede che Dio ti ha dato. (Romani 12: 3 NIV)

  • Pensi che i tuoi risultati e la tua posizione ti diano diritto a un favore speciale?

Non è bello mangiare troppo miele, e non è bello cercare onori per te stesso. (Proverbi 25:27)

Tali credenze sono tutte egocentriche, autoapprezzanti e degradanti per gli altri. Eppure la vostra identità in Cristo non deve essere di ambizione egoistica e orgoglio, ma piuttosto di abnegazione e umiltà piena di grazia. Permetti alle Scritture di informare le tue opinioni su te stesso, sulle altre persone e sulla vita in generale in modo che non sarai orgoglioso in modo peccaminoso.

Continua alla pagina successiva

Pagine: 1 2 3

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.